APERTO TUTTI I GIORNI PISCINA E PALESTRA
da Lunedì a Venerdì 8.00 - 22.00
Sabato e Domenica 9.00 - 20.00
OASI BENESSERE
da Lunedì a Venerdì 10.00 - 21.30
Sabato e Domenica 10.00 - 20.00
ESTETICA e MEDICAL
da Lunedì a Domenica 10.00 - 20.00
PARRUCCHIERI
LUNEDÌ CHIUSO
da Martedì a Domenica 9.00 - 20.00
BAR - RISTORANTE
da Lunedì a Sabato 9.00 - 22.30
Domenica 9.00 - 20.30

News

This is a single blog caption
Nuove regole detrazioni irpef immagine di copertina sito

Novità fiscali

Attenzione: la Legge di Bilancio 2020 cambia le regole previste per il recupero delle spese detraibili dal pagamento di quanto dovuto ai fini IRPEF.

Dal 1 Gennaio 2020 la detrazione IRPEF del 19% relativa agli oneri di cui all’art. 15 TUIR sarà riconosciuta solo a condizione che la spesa sia sostenuta mediante sistemi di pagamento tracciabili. Lo prevede la Legge di Bilancio, all’articolo 1, commi 679-680 della Legge 160/2019.

Detto in altro modo: per recuperare le spese detraibili non si possono più utilizzare i contanti. Naturalmente il pagamento in contanti rimane ancora possibile ma in tal caso le spese non saranno fiscalmente detraibili.

La normativa riguarda anche le attività sportive per ragazzi

Questa novità ci interessa perché vi rientrano molte tipologie di spese. Oltre a quelle sanitarie (che sono le più note) le detrazioni possono essere riconosciute anche, ad esempio, per spese veterinarie, assicurazioni, erogazioni liberali, istruzione, mense scolastiche e per le attività sportive per i ragazzi.

Rientrano in questa ultima categoria quindi le spese sostenute per l’abbonamento dei ragazzi alla Scuola Nuoto.

Come ottenere le detrazioni per i pagamenti al Q-bo

Per presentare le spese sostenute al Q-bo tra quelle detraibili nella dichiarazione dei redditi 2021 relativa all’anno 2020 sarà dunque necessario:

  1. effettuare i pagamenti solo attraverso bancomat, carte di credito/prepagata, assegno;
  2. conservare la ricevuta del pagamento tracciabile (scontrino del POS o ricevuta assegno) insieme alla ricevuta fiscale.

Visto che la ricevuta fiscale e la ricevuta del pagamento devono riportare la stessa data, è importante adeguare subito le proprie modalità di pagamento alla nuova normativa. Non sarà infatti possibile, in futuro, chiedere la modifica della modalità di pagamento per una ricevuta emessa in passato.

Per qualsiasi ulteriore informazione o chiarimento in merito alle novità fiscali introdotte dalla Legge di Bilancio vi invitiamo a rivolgervi al vostro consulente di fiducia.